Assegno di Ricerca – “Analisi, progettazione, ingegnerizzazione e sviluppo industriale di antenne innovative a moderato ed alto guadagno di tipo conforme a fascio orientabile e sintonia variabile. Analisi delle stesse in ambienti operativi”

Codice Assegno A26

Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione

Acronimo Progetto: PAC-MAN

Titolo della ricerca:

“Analisi, progettazione, ingegnerizzazione e sviluppo industriale di antenne innovative a moderato ed alto guadagno di tipo conforme a fascio orientabile e sintonia variabile. Analisi delle stesse in ambienti operativi”.

Progetto:

Il posizionamento di elementi radianti sia su oggetti di dimensioni ridotte quali terminali mobili, o su piattaforme complesse quali veicoli terrestri, aerei, droni e satelliti è un aspetto di progettazione critico sotto diversi aspetti. In particolare, l’effetto della piattaforma e/o la presenza simultanea di diversi sistemi radianti collocati sulla stessa unità può portare a livelli inaccettabili di accoppiamento che determinano degradazioni inaccettabili delle prestazioni dei sistemi dei quali gli elementi radianti fanno parte. Questo aspetto è esasperato nel caso in cui si vogliano ottenere elementi radianti compatti e conformi alla superficie della piattaforma.

Recentemente, molto promettente si è rivelata la teoria dei Characteristic Modes (CMs), tecnica d’analisi che consente di ottenere una interpretazione fisica sul fenomeno dell’irradiazione, e che è in grado di includere gli effetti della geometria e dalle proprietà fisiche della piattaforma investigata.
Gli assegnisti, al fine di avere un solido background scientifico qualora non già disponibile, dovranno svolgere la loro attività studiando sia i fondamenti teorici della Characteristic Mode Analysis, sia i metodi di analisi elettromagnetica e circuitale comunemente utilizzati nel progetto di antenne, anche attive, e nella relativa matching network. Le conoscenze acquisite dovranno quindi essere impiegate per proporre soluzioni innovative di sistemi radianti a minimo impatto da collocare su diversi tipi di piattaforme. Una parte dell’attività sarà dedicata anche alla fabbricazione di prototipi e alla partecipazione di campagne di misura. Per la complessità del problema, le competenze preliminari richieste risultano alquanto trasversali, includendo, tra gli altri, i temi dell’elettromagnetismo applicato, dei circuiti e dell’elettronica a radiofrequenze e a microonde, dei sistemi di telecomunicazione.

Settori scientifico disciplinari:

ING-INF/02 “Campi Elettromagnetici” ING-INF/01 “Elettronica”
ING-INF/03 “Telecomunicazioni”

Numero assegni di ricerca:

n. 2
Durata assegni: n. 24 mesi ciascuno

Data ora e luogo del colloquio:
7 febbraio 2018 ore 15.00 presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Via G. Caruso 16, Pisa

PDF Version